Il dialogo strategico

Il dialogo strategico

by Giorgio Nardone, Alessandro Salvini

NOOK Book(eBook)

$9.99

Available on Compatible NOOK Devices and the free NOOK Apps.
WANT A NOOK?  Explore Now

Overview

Sulla scia di un’esperienza ventennale in qualità di terapeuta e di consulente in campo clinico, Giorgio Nardone ha formulato insieme ai suoi collaboratori una tecnica sorprendentemente efficace per condurre un colloquio mediante il quale l’interlocutore o il paziente finisce per cambiare le proprie convinzioni più radicate. La validità del dialogo strategico risiede nel fatto che questo cambiamento non è avvertito come un’imposizione esterna, ma come il naturale scioglimento del nodo che crea il disagio e il malessere. Una tecnica nuova e insieme antichissima, che prende spunto dalla retorica classica, e che si congiunge con successo alla Terapia in tempi brevi. In questo saggio Giorgio Nardone e Alessandro Salvini mettono a punto un metodo ancora più raffinato, in cui l’interlocutore stesso è indotto a considerare sotto una nuova prospettiva la sua situazione , dolcemente, come se il cambiamento fosse una scoperta guidata da chi chiede aiuto, e non dal terapeuta.

Product Details

ISBN-13: 9788862202435
Publisher: Ponte alle Grazie
Publication date: 12/31/2010
Sold by: GeMS
Format: NOOK Book
Pages: 145
File size: 462 KB

About the Author

Giorgio Nardone, allievo di Paul Watzlawick, ha alle spalle trent’anni di attività terapeutica. Ha fondato e dirige il Centro di Terapia strategica di Arezzo, che ha affiliati in tutto il mondo. Tra i suoi libri ricordiamo: Paura panico fobie, L’arte del cambiamento, Cavalcare la propria tigre, Psicotrappole, La paura delle decisioni, Il dialogo strategico, La nobile arte della persuasione, Sette argomenti essenziali per conoscere l’uomo, Il cambiamento strategico (con Roberta Milanese), tutti pubblicati da Ponte alle Grazie.


Alessandro Salvini è professore ordinario di Psicopatologia e Psicologia Clinica presso l'Università di Padova. È autore di ricerche e libri sulla psicologia dell'organizzazione deviante, sulla psicopatologia della personalità e sugli stati dissociativi dell'identità. Si è anche occupato di problemi metodologici collegati alla ricerca clinica e psico-sociale. È stato responsabile scientifico dei progetti di ricerca sull'Aids e fenomeni psicopatologici, finanziati dall'Istituto Superiore di Sanità e dal CNR.

Customer Reviews